Condizionamento e riscaldamento

Caldaia a pellet: come funziona e perché conviene

Contenuto curato da energetico

Negli ultimi anni l’uso di combustibile derivato da biomasse ha trovato una larga diffusione. Molti sono infatti coloro che a gas e gasolio preferiscono combustibili di origine naturale; non soltanto legna da ardere ma anche prodotti derivati dagli scarti di lavorazione del legno.

L’installazione di caldaie alimentate a pellet sono oramai sempre più diffuse all’interno delle abitazioni in quanto consentono di alimentare l’intero impianto di riscaldamento con un notevole risparmio rispetto all’utilizzo di altri combustibili.

Negli appartamenti, soprattutto, l’utilizzo del pellet è preferito di gran lunga a quello della legna da ardere poiché quest’ultima risulta difficile da immagazzinare. Il pellet invece, generalmente immesso sul mercato confezionato in sacchi da 15 Kg., risulta essere facile da trasportare e accatastare.

Oggi sul mercato è possibile trovare diverse tipologie di stufe alimentate a pellet. La tecnologia ad esse applicata permette di avere sistemi di riscaldamento sicuri ed efficienti, in grado di funzionare alimentati esclusivamente con pellet oppure in alternativa alla legna da ardere.

Il pellet è un combustibile vegetale ottenuto dagli scarti di lavorazione del legno e si presenta sotto forma di piccoli cilindri di legno pressato. È molto apprezzato sia per la sua facilità di trasporto e immagazzinamento sia per la sua resa. A seconda della varietà, garantisce la massima efficienza della stufa.

Come scegliere il pellet migliore?

Il pellet è classificabile in diverse qualità, sulla base di alcune caratteristiche quali:

  • colore
  • essenza
  • purezza
  • umidità contenuta

Il colore dei trucioli dovrebbe essere chiaro, quasi tendente al bianco, e per avere un pellet di buona qualità questo deve provenire da un solo tipo di legno. Al suo interno, il pellet non dovrebbe contenere residui di sostanze chimiche oppure terra e neppure umidità (clicca Pellet Pordenone per scoprire tutte le caratteristiche del pellet).

Caldaie a pellet: come funzionano

Alle caldaie alimentate esclusivamente a pellet si affiancano le cosiddette caldaie combinate, ossia dotate di bruciatore alimentato sia a pelle che a legna. A differenza dei sistemi a pellet, le caldaie combinate consentono un ulteriore risparmio poiché è possibile scegliete l’offerta al momento più conveniente tra i due materiali.

Tra i vantaggi di installare una caldaia a pellet vi sono:

  1. buon rendimento
  2. potere calorico elevato
  3. costo del pellet contenuto
  4. possibilità di dotare l’impianto di sistemi automatici di accensione
  5. utilizzo semplice e pulito
  6. minori residui dopo la combustione

Anche se negli ultimi anni il prezzo del pellet è leggermente salito, questo resta comunque uno dei materiali più economici per il riscaldamento domestico. Rispetto ad altri combustibili, è possibile raggiungere anche un risparmio del 50% in un anno. in linea generale il costo di un sacco di pellet da 15 Kg. può variare dai 3.50 ai 5.00 euro, a seconda della qualità e della quantità acquistata.

Lascia un commento