Ambiente

Come smaltire il legno

Contenuto curato da energetico

La raccolta e lo smaltimento di legno sono procedure abbastanza complesse che necessitano dell’intervento di particolari ditte oppure esperti in grado di aiutare coloro che hanno bisogno di effettuare queste attività. Questo tipo di servizio infatti, prevede la raccolta del legno che deve essere effettuata in uno scarto di dimensioni differenti che vanno, ad esempio dalla segatura, oppure pannelli di legno o scarti provenienti da attività di tipo industriale, commerciale, agricola oppure artigianale.

Le imprese, nonché le piccole e medie aziende, o i grandi produttori, per smaltire il legno devono sempre tener presenti quali sono le normative europee vigenti in materia. Questo chiaramente comporta anche una serie di costi da sostenere che non possono essere ignorati in quanto a differenza delle discariche tradizionali, quelle specializzate nello smaltimento del legno hanno un’incidenza di spesa un po’ diversa per il servizio di raccolta differenziata che tende a salvaguardare il patrimonio forestale. Ciò ovviamente comporterà anche che la raccolta del legno darà vita ad un recupero del legno riciclabile. I legno deve essere raccolto trasportato presso l’impianto e poi successivamente viene triturato con dei macchinari idonei, chiamati trituratori.

Nella fase successiva, questo legno verrà mischiato con il fogliame di potatura che viene appositamente triturato. Il composto ottenuto noto con il nome di “biomassa”, viene trasportato dagli impianti che servono a recuperare l’energia alternativa. Con la stabilizzazione, il rifiuto si pone poi in un capannone e successivamente l’aria viene aspirata fino a quando non ci sarà un passaggio in alcuni biofiltri. Sono proprio i biofiltri per lo smaltimento del legno a dar vita successivamente ad una fase di deodorizzazione dell’aria proveniente dal rifiuto che nel frattempo, è stato stabilizzato. La dimensione dei biofiltri cambia e quindi porta a procedure diverse nella fase di smaltimento del legno. Dopo la triturazione che darà vita a delle pezzature di legno diverse, si ha la vagliatura che permetterà di eliminare il materiale finale proveniente dalla triturazione. Tutti questi passaggi non solo permetteranno di recuperare il legno, ma generano anche energia che può essere utilizzata nella salvaguardia invece di quella che non è naturale.

È chiaro che una società che necessita di questo tipo di procedure, deve obbligatoriamente rivolgersi a ditte specializzate del settore che saranno in grado di fornire tutte le informazioni in merito sul trattamento dei rifiuti e anche su come gestire eventuali costi in aumento rispetto allo smaltimento del legno. La normativa europea è molto chiara in questo settore e perciò è bene non trasgredire ai suoi ordini.

Lascia un commento