Bioedilizia

Il comfort termico in casa: l’isolamento del tetto

Contenuto curato da energetico

La casa è l’ambiente in cui trascorriamo gran parte della nostra e va curata in ogni aspetto per garantire il comfort di cui abbiamo bisogno per viverla al meglio. Partire dalla verifica e dal risanamento del comfort termico che gli ambienti interni ci forniscono è un’azione benefica per la nostra salute e anche per il nostro portafoglio. E’ ormai noto che una casa scarsamente isolata favorisce la dispersione di calore utile verso l’esterno in inverno e la contaminazione dell’aria fresca all’interno, a causa della mancanza di una corretta schermatura dell’involucro dalle condizioni ambientali esterne. Ciò influisce molto sulle spese per sostenere un adeguamento temporaneo delle temperature interne, attraverso l’utilizzo di impianti di climatizzazione, che, oltre ad essere alimentati con energia non rinnovabile, sono anche piuttosto costosi.

Le dispersioni più comuni sono frutto di un isolamento non adeguato dei tetti e dei sottotetti, oltre che delle tamponature e delle scelte tecnologiche inadatte di infissi e vetrate. La cultura dell’isolamento termico degli edifici in cemento armato ha cominciato a diffondersi da pochi decenni ed è per questo che molti edifici di vecchia costruzione non presentano una coibentazione adeguata ai minimi standard previsti dalla legge. Le uniche tracce d’isolamento termico erano date dalle intercapedini all’interno delle tamponature, seppur sovradimensionate, e dal sottotetto non abitabile, il più delle volte adibito successivamente a mansarda.
Oggi, fortunatamente, è necessario il calcolo energetico, attraverso una certificazione fornita da uno specialista nel settore. E’ importante affidarsi, sia per la certificazione energetica sia per l’adeguamento termico della nostra casa, a professionisti affidabili e competenti. Per quanto riguarda il campo dell’ isolamento tetto Vicenza ospita aziende che spiccano per la qualità del servizio di verifica e ristrutturazione di tetti e sottotetti, nonché di tamponature, utilizzando materiali consoni al rispetto dell’ambiente e garantendo la possibilità di ottenere una casa finalmente sostenibile a prezzi accessibili e con risultati immediati.
Il tetto della nostra casa ha un ruolo fondamentale:
protegge dagli agenti atmosferici come l’acqua, la neve, i sovraccarichi da neve e il calore. Il passaggio di calore può essere annullato solo attraverso tecnologie idonee e materiali di altissima qualità, meglio se di origine totalmente naturale, in modo da non compromettere il benessere abitativo, e con basso impatto ambientale, come la cellulosa, che è un materiale ecologico al 100%, resistente al proliferarsi di muffe e insetti e al fuoco. Gli strati di isolante in fibra di cellulosa vanno applicati con cura da professionisti specializzati nel settore, in modo da non compromettere il risultato finale per il corretto isolamento del tetto. Posa in opera sbagliata e materiali scadenti possono inficiare sulla riuscita della coibentazione, aumentando il rischio di accumulo del calore fra gli strati applicati.

In base alla tipologia del tetto della nostra casa, viene utilizzata la tecnica di isolamento più adatta a valorizzare il benessere abitativo. Se il sottotetto non è praticabile, è possibile isolare il solaio al di sotto del sottotetto con uno strato isolante di spessore calcolato nel progetto di adeguamento termico. Se il sottotetto è negli anni diventato una mansarda, si procede all’isolamento diretto del tetto a falda al di sotto delle tegole, lasciando preferibilmente uno strato d’aria per permettere un isolamento maggiore e una ventilazione che riduce il fenomeno di condensazione.

Lascia un commento