News

Pavimenti industriali e grandi superfici: guida ai macchinari necessari per la pulizia

Contenuto curato da energetico

Pavimenti industriali e grandi superfici, come quelle di opifici, magazzini e centri commerciali,  necessitano di una pulizia costante ed accurata, soprattutto in ambienti in cui la presenza di persone, operai e addetti è frequente e prolungata nel tempo.

Nonostante si parli comunque di spazi ampi e regolari, non sempre la pulizia è qualcosa di agevole e, anzi, alcune volte può rappresentare un problema per le aziende, soprattutto nel caso in cui tali superfici siano occupate da macchinari, attrezzature e persone per tutto l’arco della giornata e addirittura anche durante le ore notturne.

Stabilimenti e opifici di medio grandi dimensione solitamente lavorano a ciclo continuo e, dunque, la fase di pulizia dei pavimenti non è agevole e, anzi, deve essere organizzata in maniera precisa per non essere d’intralcio all’attività produttiva.

È indubbia, quindi, la necessità delle aziende, o delle imprese di pulizie industriali – nel caso la pulizia dei pavimenti venga esternalizzata – dotarsi di tutta una serie di macchinari e attrezzature adatte a svolgere questo compito in maniera efficace, veloce e soprattutto sicura. I pavimenti industriali solitamente sono realizzati utilizzando resine oppure calcestruzzo speciale rivestito da vernici protettive, superfici molto resistenti sia alle azioni meccaniche che allo sporco ma che, comunque, devo essere comunque facili da pulire.

Spazzole a motore, motoscope, aspiratori per liquidi e solidi e lavasciuga professionali, come quelli presenti sui cataloghi delle aziende produttrici di attrezzature professionali per la pulizia (clicca qui per maggiori informazioni), sono indispensabili per la cura e la manutenzione delle grandi superfici. Sporco ostinato, macchie di olio, grasso, carburante, liquidi aggressivi, residui di lavorazioni, polveri e muffe non si possono eliminare con normali attrezzature o con l’utilizzo di strumenti manuali.

Spazzole a motore

Le spazzole a motore professionali sono molto utilizzate negli ambienti in cui vi è una consistente presenza di attrezzature e macchinari fissi che, per ovvie ragioni non possono essere spostati durante le fasi di pulizia. Sono costituite da potenti motori elettrici che azionano una o più spazzole rotanti in grado di pulire con decisione ampie superfici, permettendo agli operatori di raggiungere anche gli angoli più stretti e meno agevoli dei capannoni.

Solitamente si utilizzano dopo aver cosparso la superficie da pulire con acqua e detergenti professionali, con questi ultimi in grado di intaccare e sciogliere anche le macchie più difficili.

Motoscope

A differenza delle spazzole a motore, le motoscope lavorano principalmente a secco spazzando e aspirando le parti solide dello sporco. Questi macchinari, a loro agio in ambienti liberi e dalla forma regolare, puliscono con rapidità e comodità ogni tipo di pavimento – sia interno, sia esterno. Le motoscope trovano applicazione nei più svariati ambiti: magazzini, centri commerciali, hotel, capannoni, aree di servizio, cortili e garage.

Aspiratori

Si tratta di macchinari maneggevoli e potenti in grado di aspirare con facilità solidi e liquidi. Spesso utilizzati in accoppiata con le spazzole a motore, gli aspiratori riescono ad aspirare tutti i residui della fase di spazzolatura, compresa la parte liquida composta da acqua mista a detergente. Inoltre, sono utilissimi per raggiungere tutti quei punti difficili vicino a scaffali o grandi macchinari, senza dimenticare che si rivelano utili alleati per aspirare sporcizia, polveri, detriti e fanghi anche da botole, canali e pozzetti.

Lavasciuga industriali

Le lavasciuga per pavimenti t sono macchine che, in un solo passaggio, permettono di lavare e asciugare in un solo passaggio grandi superfici pavimentate come quelle di capannoni, opifici, centri commerciali, parcheggi e garage. Sono dotate rulli o spazzole rotanti capaci di una forte e intensa azione abrasiva, accoppiate a un sistema che rilascia acqua e detergente per sciogliere lo sporco. Speciali racle e sistemi tergipavimenti a ventosa permettono poi di aspirare l’acqua sporca convogliandola all’interno di un serbatoio interno lasciando il pavimento pulito e asciutto con un unico passaggio.

Lascia un commento