Bioedilizia

Piscina in casa: ecco cosa sapere prima di iniziare i lavori

Piscina
Contenuto curato da energetico

Hai in mente di realizzare una bella piscina in giardino e sei alla ricerca di consigli e suggerimenti prima di partire con progetti, preventivi e lavori? Sicuramente avrai iniziato a dare uno sguardo in rete, cercando misure, grandezze, costi e altre informazioni utili. Magari ti sei soffermato sui vantaggi, sui benefici e sul tipo di manutenzione che richiede una piscina ma, forse, non hai ancora ben chiaro qual è l’iter ottimale per cominciare i lavori. È per questo che abbiamo raccolto i migliori consigli degli esperti e abbiamo deciso di riassumerli in questa lista di informazioni e suggerimenti fondamentali da conoscere prima di prendere qualsiasi decisione.  

Tipi di piscine e budget: occhio alla scelta

Di piscine ne esistono tantissime per cui dovrai prima fare i conti con il tuo budget ideale di spesa e con il tipo di lavoro che risponde meglio alle tue esigenze. In particolare conviene ragionare sull’utilizzo futuro, valutando piscine interrate o scavate rispetto a quelle semi-interrate o fuori strada. Queste due soluzioni sono solide e perenni e si adattano senza troppi problemi a qualsiasi tipo di terreno, specialmente se questo è pendente o caratterizzato da un dislivello. In entrambi i casi ci troviamo dinanzi a soluzioni che aumenteranno notevolmente il valore del terreno o dell’immobile ma che richiedono un supporto professionale per il disbrigo delle pratiche amministrative correlate.

La piscina fuori terra, invece, è semplice e trasportabile e, dunque, meno “definitiva” dato che non presenta impegni burocratici e può essere facilmente spostata o rimossa senza alterare il giardino o lo spazio esterno di ubicazione. Ovviamente la tipologia si incontra con le dimensioni della vasca che possono essere standard o personalizzate. Lo stesso vale per la forma per cui troverai modelli ovali, rettangolari, a fagiolo o liberi. Infine dovrai ragionare sul fondo e sulla manutenzione valutando la profondità, il tipo di fondo e la disposizione della scala di accesso. Per decidere basta avere chiara la destinazione d’uso che, solitamente, si distingue in uso commerciale, famigliare o sportivo.

Dotazioni, accessori e manutenzione

Infine potrai passare alle questioni che riguardano le dotazioni e che rientrano nel grande campo degli accessori per piscina. Ci riferiamo sia a coperture, riscaldamento, allarmi e protezioni ma anche a tutto ciò che semplificherà la manutenzione ed il trattamento dell’acqua come i robot per la pulizia. In questo caso la qualità della scelta dipende molto dal fornitore a cui ti rivolgerai e il negozio online Acqua Viva Store, si pone come un’azienda competente, professionale e sempre aggiornata in materia. Gli accessori sono sicuramente destinati alla fase successiva, ovvero quella che segue il completamento dei lavori e non devono essere mai sottovalutati.

Difatti la manutenzione della piscina è importante tanto quanto la realizzazione dei lavori perché ne assicura il confort e la lunga durata nel tempo. Un esempio? I sistemi di filtrazione influiscono sulla qualità dell’esperienza d’uso ma anche sull’impianto idrico correlato e, quindi, occorrerà essere pronti ad ogni evenienza. La manutenzione ordinaria e straordinaria della piscina deve essere affidata a veri esperti che forniranno gli strumenti adatti ma anche i giusti consigli per praticare la pulizia ordinaria e quella di inizio e fine stagione.

Dal progetto alla messa in opera

In conclusione dalla realizzazione progettuale alla messa in opera sono parecchie le valutazioni da fare e tutte sono accomunate dall’esigenza di ragionare sul lungo periodo, tenendo conto di destinazione d’uso, confort e valore complessivo. Si tratta di un investimento importante che va mantenuto ad ottimi livelli nel tempo e che ti consentirà di beneficiarne da un punto di vista ricreativo ed economico non indifferente.

Lascia un commento