Illuminazione

Deumidificatore e risparmio energetico

Risparmio energetico deumidificatore
Contenuto curato da energetico

Spesso nelle case si registra la presenza di un tasso eccessivo di umidità, i fattori possono essere molti, come un inadeguato isolamento termico delle pareti, troppa differenza tra la temperatura interna e quella esterna o per uno scarso ricambio d’aria.

Le conseguenze sono ben presto visibili e con spiacevoli danni, macchie sulle pareti, distacchi d’intonaco, formazioni di muffe, arredi rovinati, ma soprattutto un’aria irrespirabile ed effetti negativi sulla nostra salute, come allergie respiratorie, asma, riniti e reumatismi.

La soluzione immediata è l’acquisto di un deumidificatore, un piccolo accessorio in grado di ridurre e contenere il tasso di umidità in eccesso presente nei vari ambienti della casa, mantenendolo ad un valore ottimale, il fattore positivo è quello di ottenere un’aria più pulita, rimuove dall’aria i cattivi odori evitando lo sviluppo di muffe e batteri.

Ideale per tutte le stanze dell’abitazione comprese le cantine, i garage o la zona del sotto tetto, tutti locali che se esposti a nord presentano un eccesso di umidità.

Oltre che essere un valido alleato contro l’umidità che si registra nel periodo invernale è altrettanto efficace per ridurre il senso di calore durante le afose giornate estive.

Asciugando l’acqua di troppo presente sotto forma di vapore dall’aria, la rende più gradevole, garantendo un microclima che da sollievo.

In commercio esistono diversi modelli tutti con le loro caratteristiche che determinano il costo finale, ma generalmente possono essere fissi o portatili, la differenza sostanziale sta nella comodità o nella necessità di doverlo trasportare da una stanza all’altra.

Nella fase d’acquisto bisogna tener presente alcuni elementi, come il volume dell’ambiente dove lo si vuole posizionare, la capacità del serbatoio, ovvero la quantità di acqua estratta durante le 24 ore non meno di 10 litri, la regolazione automatica nonché la presenza di filtri e la silenziosità, qualora si decidesse di posizionarlo in camera da letto.

I deumidificatori sono degli apparecchi di potenza elettrica relativamente contenuta rispetto ad un condizionatore, visto che non operano in maniera continua ma solo nella prima fase, una volta raggiunta la percentuale di umidità impostata, si accende solo quando questa si abbassa.

Infatti scegliendo un deumidificatore a risparmio energetico si avranno diversi vantaggi, come il regolatore di umidità che spegne automaticamente la macchina una volta raggiunta l’umidità giusta, igrometro interno che rileva la percentuale ed aiuta ad impostare correttamente il deumidificatore per ottenere la massima efficacia.

Molto importante lo spegnimento automatico che garantisce un cosiddetto consumo elettrico intermittente, molti modelli si spengono non solo al raggiungimento di ciò che si è impostato, ma anche quando il serbatoio è pieno.

Scopri altri consigli e guide su Vestocasa.it

Lascia un commento