Energia

come produrre energia elettrica e acqua calda grazie al sole

Sole
Contenuto curato da energetico

I pannelli fotovoltaici sono venduti con la promessa di generare elettricità a basso costo, installazione rapida e bassa manutenzione. E la maggior parte delle aziende specializzate in questo settore sosterrà che il fotovoltaico ha un recupero più rapido sull’ investimento rispetto ai pannelli solari per la produzione di acqua calda.

In effetti, negli ultimi 3 anni il mercato del solare termico si è ridotto di due terzi, ma è comunque ancora in buona salute. E’ utile cercare di capire quale è il suo funzionamento e quanto ci fa risparmiare in bolletta.

Come funzionano i pannelli solari termici

Un sistema di riscaldamento solare dell’acqua, , utilizza l’energia solare per riscaldare l’acqua per scopi domestici o commerciali. Poiché questa tecnologia si basa su una fonte di energia pulita, il sole, il passaggio a questa tecnologia porterà a una riduzione di immissione di anidride carbonica.

Ci sono diverse varietà di pannelli solari termici : puoi scegliere una quelli piani o un collettore a tubi sottovuoto , montato sul tetto o sulla parete. Generalmente, il sistema di riscaldamento solare è incorporato nel sistema di acqua calda esistente.

Ci sono anche dei tutorial in rete per realizzare un impianto di acqua calda fai da te. Si usano dei vecchi scaldabagni dipinti di nero, il nero attira di piu’ i raggi del sole, riempiti con acqua fredda. Il sole scalda l’acqua che è poi disponibile per docce ed uso sanitario. Ovviamente questi sistemi funzionano in estate quando c’è una buona insolazione.

In genere, un sistema di riscaldamento solare dell’acqua potrebbe soddisfare circa un terzo del fabbisogno di acqua calda di una famiglia di quattro persone. Nello specifico, se investi in questo tipo di energia rinnovabile per una casa semi-indipendente con tre camere da letto, potresti risparmiare da 55 a 80 euro sulle tue bollette annuali per il riscaldamento dell’acqua . Sembra poco ma non lo è.

Questa cifra potrebbe aumentare notevolmente se il sistema con collettore per la produzione di acqua calda viene utilizzato anche per riscaldare la casa durante l’inverno. Si usa il riscaldamento a pavimento con pannelli radiante. L’acqua calda va a finire nel circuito di riscaldamento e mantiene una temperatura costante interna di 19 gradi.

Un sistema del genere è ovviamente piu’ costo e richiede dei lavori edilizi per installare i pannelli sotto il pavimento. Ci sono quindi diversi impianti solari termici, quelli molto semplici da 800-1000 euro e quelli che arrivano a costare anche 5000 euro. .

La cosa piu’ immediata che possiamo fare è la sostituzione di uno scaldabagno a gas con uno solare termico.
Una tipica casa con scaldabagno a gas consuma circa 14.000 MJ di gas all’anno per riscaldare l’acqua. Si tratta di circa 450 euro di gas. Il risparmio dell’80% di questo valore è di 336 euro all’anno.

Opzione 2: utilizzare il solare fotovoltaico per generare l’elettricità per riscaldare l’acqua tramite scaldabagno elettrico.
Per ridurre l’energia del riscaldamento dell’acqua utilizzando solo il solare fotovoltaico, ovviamente dovrai installare pannelli solari fotovoltaici invece di un sistema solare per l’acqua calda. Combina questi pannelli fotovoltaici con un timer che consente solo il riscaldamento dell’acqua durante il giorno e puoi fare lo stesso risparmio con un impianto fotovoltaico da 2 kW.

La spesa corrente per un buon sistema solare da 2 kW è di circa 4000 euro che può produrre al sud Italia circa 3000 kilowatt di elettricità l’anno. Un po’ meno al centro, ancora meno al nord Italia, in quest’ultimo caso circa 2300 kilowatt.

Quindi la cosa che consigliamo di fare è , se avete ovviamente la possibilità ovvero lo spazio sul tetto, di acquistare un sistema solare per la produzione di acqua calda. Il collettore solare occupa circa 4 mq per una famiglia di 3-4 persone con un serbatoio da 300-500 litri. Costo totale con collettori piani circa 1000 euro. Il prezzo si raddoppia se acquistiamo i collettori heat pipe, sottovuoto, per la produzione di acqua calda anche in inverno con poca o nessuna insolazione.

Combinare solare termico e fotovoltaico è un’ottima cosa. Ma bisogna avere ancora piu’ spazio a disposizione. Un sistema fotovoltaico da 3 Kw ha bisogno di 25 mq di spazio senza ombreggiature esposto a sud ancora meglio. Qui vanno montati i moduli fotovoltaici. Costo di un impianto del genere circa 6000 euro.

Il problema del fotovoltaico, attualmente, è che l’energia elettrica viene prodotta solo di giorno, soprattutto in Italia nei mesi con maggiore insolazione quindi giugno-luglio ed agosto. Quindi , per essere efficienti al massimo, tutta l’energia dovrebbe essere consumata al momento della produzione, ma è una cosa impossibile. I sistemi ad accumulo con batterie agli ioni di litio sono ancora costosi e soprattutto le batterie hanno una durata limitata e , dal punto di vista ecologico, sono molto inquinanti, soprattutto per quel che riguarda lo smaltimento. Speriamo, in questo senso, che la tecnologia migliori dal punto di vista delle batterie.

Lascia un commento