Energia

Come risparmiare veramente sulla bolletta luce in tre semplici mosse

Contenuto curato da energetico

Sei stufo di pagare cifre davvero esose per i consumi di energia elettrica e vorresti imparare a risparmiare? Oggi ti daremo qualche consiglio reale per dare un taglio ai costi della luce e iniziare finalmente a spendere meno. Ecco tutto quello che devi sapere. 

Controlla sempre il tuo contratto luce per casa

La prima cosa importante da fare è controllare il proprio contratto luce per la casa. Hai mai controllato le condizioni? Hai mai preso visione dei costi fissi che sostieni? Difatti la bolletta prevede dei costi fissi che riguardano il trasporto e la dispersione dell’energia oltre a costi variabili che sono quelli dei tuoi consumi. Se è molto tempo che paghi con lo stesso contratto dovresti sicuramente dare una sbirciata sul mercato e parlare con vari operatori chiedendo una proposta personalizzata che possa essere di tuo interesse. Valuta vari preventivi e aggiorna la tua offerta luce. Questo è un piccolo cambiamento ma che può variare sensibilmente la spesa luce e farti risparmiare. 

Impara a sfruttare al meglio l’illuminazione domestica e solare

Ora che hai aggiornato il tuo contratto puoi cominciare a fare dei piccoli cambiamenti in casa. Il primo che ti raccomandiamo riguarda il consumo energetico di accessori ed elettrodomestici magari insospettabili ma che ingurgitano grandi consumi. Quindi controlla gli elettrodomestici che hai sempre in funzione e presta attenzione a quelli in stand-by perché, senza che tu te ne accorga, stanno consumando energia. Spegni quando è necessario, luci per casa incluse. Non c’è motivo di tenerle accese quando non servono. Giusto? Anzi, al contrario, impara a sfruttare al meglio la luce solare e cambia l’arredo delle stanze in cui il mobilio o gli infissi impediscono alla luce di entrare. 

Scegli la tecnologia LED per risparmiare

Infine ti consigliamo vivamente di sostituire le lampadine che usi in casa con i LED perché sono la scelta ecologica che tutti dovremmo utilizzare in casa. I LED, infatti, offrono una luce nitida e sempre luminosa a qualsiasi condizione. Non surriscaldano e durano una vita ma sono anche noti per i ridotti consumi di corrente che richiedono per accendersi. Led è l’acronimo di Light Emitting Diode e, in poche parole, si tratta di un piccolo sistema elettrico che emette luce istantaneamente al passaggio della corrente elettrica. I LED oggi sono utilizzati praticamente ovunque, anche per gli schermi dei grandi eventi proprio perché emettono il massimo della luminosità a bassi consumi e qualsiasi condizione di luce interna o esterna. 

Conclusioni: per risparmiare ci vuole impegno

Il risparmio energetico passa soprattutto attraverso il cambio di mentalità. Imparare e capire che le risorse del pianeta non sono infinite è il primo passo importante per cambiare le cose. Cambiare abitudini è necessario non solo per risparmiare denaro in bolletta ma anche per ridurre l’impatto della nostra presenza nel mondo e contribuire nel nostro piccolo a sprecare meno. Per questo sarebbe importante imparare a risparmiare corrente e insegnarlo alle persone della nostra cerchia, divulgando l’attenzione per il Pianeta ad ogni occasione possibile.

Lascia un commento