Energia

I migliori interventi di ristrutturazione per il risparmio energetico

Contenuto curato da energetico

Il risparmio energetico è oggi un elemento di fondamentale importanza per tutti gli edifici. Migliora la qualità della vita, si abbassano le bollette e si riserva il giusto rispetto all’ambiente.

Ci sono diversi interventi di ristrutturazione che permettono di conseguire il giusto risparmio energetico, meglio poi se si possono realizzare tutti in un’unica soluzione. Esistono interessanti incentivi fino al 50 % della spesa sostenuta per gli interventi effettuati al fine di migliorare il risparmio energetico ed altri ecobonus di cui approfittare.

  1. Ristrutturazione o sostituzione infissi e serramenti

I serramenti sono tra gli elementi più importanti di un immobile quando si intende procedere con una ristrutturazione volta al miglioramento della resa energetica. I serramenti devono consentire il giusto ricambio d’aria e umidità all’ambiente. Si può procedere con un intervento di ristrutturazione degli infissi e dei serramenti qualora lo stato degli elementi lo consenta o in alternativa scegliere la sostituzione completa.

  1. Ristrutturazione del tetto

Il tetto è l’elemento strutturale fondamentale per garantire il risparmio energetico. Il tetto se non correttamente isolato e ristrutturato è fonte di dispersione di calore e di energia. La riqualificazione della copertura è pertanto uno degli interventi principali da effettuare per migliorare le prestazioni energetiche di un immobile.

  1. Coibentazioni e isolamento termico

L’installazione di pannelli isolamento e la realizzazione di coibentazioni è importante per risolvere i problemi di muffe e di cattivo ricambio. Provvedere al corretto isolamento dello stabile consente di trattenere il calore nei mesi invernali e di rimanere al fresco nei mesi più caldi.

  1. Pannelli solari e fotovoltaici

L’installazione di pannelli solari o fotovoltaici è una scelta che offre ottimi risparmi energetici e ridottissimo impatto ambientale. Ristrutturare un ambiente e prevedere le strutture necessarie per produrre ed utilizzare energie alternative è una scelta intelligente che non può che migliorare l’efficienza di una casa.

  1. Ristrutturazione dell’impianto idraulico

Anche alcuni attenti interventi sull’impianto idraulico possono migliorare le prestazioni energetiche della casa. Si stima che circa il 5% del consumo idrico di un’abitazione sia causato dalle perdite presenti in tubazioni datate e danneggiate. Con la sostituzione dei soffioni e dei rubinetti con modelli più moderni è possibile risparmiare fino al 50% dell’acqua consumata.

  1. Ristrutturazione dell’impianto di riscaldamento

L’impianto di riscaldamento è un altro settore a cui è il caso di prestare attenzione in fase di ristrutturazione. Si possono scegliere opzioni diverse, meglio se programmabili con un cronotermostato, e che impieghino meno risorse possibili.

  1. L’architettura bioclimatica

Se si vogliono ottenere i massimi benefici da una ristrutturazione è bene considerare le molteplici offerte proposte dall’architettura bioclimatica. La disciplina prevede il recupero dell’acqua piovana, la realizzazione di un tetto verde, l’impianto di alberi ombreggianti, e via dicendo. Lo scopo ultimo è di rendere le abitazioni sempre più autonome dal punto di vista energetico e di ridotto impatto ambientale.

Lascia un commento