Condizionamento e riscaldamento

Perché è importante la manutenzione della caldaia

Contenuto curato da energetico

Chi abita in un appartamento caratterizzato dalla presenza di riscaldamento autonomo dovrebbe prestare la massima attenzione alle prestazioni della caldaia, il dispositivo che garantisce il riscaldamento degli ambienti ma che consente anche l’erogazione del gas con il quale vengono cotti gli alimenti. Questo impianto, inoltre, è deputato alla distribuzione dell’acqua calda: insomma, un apparecchio indispensabile ma dal funzionamento complesso, che deve essere sottoposto a una regolare manutenzione per evitare che si trasformi in un pericolo. La legge regolamenta le revisioni periodiche che devono essere eseguite, con obblighi ben specifici che variano a seconda del tipo di impianto con cui si ha a che fare. Non va dimenticato, per altro, che una manutenzione appropriata permette di beneficiare di bollette eque e non troppo salate, cosa che invece si verificherebbe a causa di un funzionamento inadeguato, che potrebbe comportare sprechi di energia.

I controlli periodici

Il controllo periodico prevede l’analisi dei fumi, che consiste nella valutazione del livello di emissione di sostanze inquinanti. Nel caso in cui la revisione dia esito positivo, così come i risultati dell’analisi dei fumi e il check relativo alla sicurezza e al rendimento energetico, il tecnico specializzato che se ne è occupato deve rilasciare il Bollino Blu, dopo aver redatto un’autocertificazione che viene trasmessa a chi ha il compito di gestire il Catasto degli Impianti Termici (la Provincia o il Comune di riferimento). Il catasto ha facoltà di predisporre dei controlli a campione per gli impianti per i quali non ha ottenuto l’autocertificazione: chi non ha eseguito la manutenzione della caldaia come richiesto può andare incontro a sanzioni pecuniarie.

Ogni quanto tempo devono essere eseguiti i controlli

La frequenza dei controlli obbligatori cambia in base al modello di caldaia con cui si ha a che fare. Essi devono essere effettuati una volta all’anno per gli impianti di riscaldamento centralizzati a livello condominiale, per le caldaie non alimentate a gas e per quelle la cui potenza è di più di 100 kw; una volta ogni due anni per le caldaie collocate all’interno delle case e installate da almeno otto anni; una volta ogni quattro anni per le caldaie collocate all’esterno o munite di camera stagna, con meno di otto anni e con potenza non superiore ai 35 kw. Per ottenere ulteriori informazioni a tal proposito, si può visitare il sito roma-assistenzacaldaie.it, per avere la possibilità di entrare in contatto con professionisti del settore.

La manutenzione ordinaria

Quando si parla di controlli obbligatori, è importante non assimilarli alla manutenzione ordinaria della caldaia, che è qualcosa di diverso e che deve essere eseguita una volta all’anno. Lo scopo è quello di garantire la pulizia dell’impianto, fare in modo che essi funzioni in maniera appropriata e prevenire i guasti. Non sempre si deve rispettare la cadenza annuale, comunque: tutto dipende da ciò che è indicato sul libretto di istruzioni. A occuparsi della manutenzione ordinaria deve essere un tecnico specializzato, che ha il compito di provvedere a un controllo generalizzato e, soprattutto, di pulire l’apparecchio in profondità. Così, si può essere certi del funzionamento delle valvole termostatiche e del livello di pressione dell’impianto. Se vengono identificati dei malfunzionamenti che possono essere riparati, vanno adottati gli interventi di manutenzione straordinaria necessari.

Il libretto della caldaia

Quello che una volta era noto come libretto della caldaia è stato sostituito, a partire dal 2016, con il cosiddetto libretto di impianto, che può essere considerato come un documento di identità della caldaia stessa. In realtà, esso include la documentazione relativa a tutti gli impianti termici di un’abitazione: non solo la caldaia, dunque, ma anche gli impianti di climatizzazione, nel caso in cui siano presenti, e i pannelli fotovoltaici (a energia rinnovabile).

Lascia un commento